QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

slide0183_image067

Il laboratorio è al suo primo anno di vita, non tutte le attività vengono effettuate all’interno del locale, parte delle ricerche e le tecniche di produzione e gestione vengono effettuate all’esterno in pieno campo, nella parte antistante al laboratorio dove sono presenti i terreni dell’azienda con le diverse colture e spazi a verde ornamentale. La struttura è in fase evolutiva, si è in attesa di creare le condizioni per svolgere le attività esterne anche nel periodo invernale quando le condizioni climatiche sono avverse, attraverso la realizzazione e sistemazione di Serre e tunnel. Il laboratorio con le sue attività si propone di far raggiungere agli allievi alcuni obiettivi di base.


Obiettivi Disciplinari Irrinunciabili:

Conoscere gli elementi fondamentali e propedeutici per una corretta gestione del suolo e delle colture
Sensibilizzare gli allievi alle problematiche relative alla salvaguardia ambientale e alla
gestione razionale del territorio.
Stimolare la valorizzazione e la corretta gestione delle risorse.
Conoscere le tecniche agronomiche fondamentali e propedeutiche all’analisi tecnica ed economica dell’azienda agraria.
Conoscere le tecniche colturali sia delle piante erbacee che arboree di maggiore interesse.
Stimolare la valorizzazione del verde pubblico e la consapevolezza dell’importanza che nel futuro professionale avranno la progettazione di parchi e giardini e le tematiche connesse alla loro gestione e conservazione.
Conoscere le principali fitopatie e riconoscere i danni provocati dagli insetti fitofagi per le specie di maggiore interesse agrario, ricollegandosi alle caratteristiche degli ordini e famiglie.
Conoscere i principali insetticidi, le modalità di azione, il campo di impiego, la normativa che ne regola l’uso e l’impiego.
Conoscere le tecniche di difesa sia delle piante erbacee che arboree di maggiore interesse.
Saper effettuare una corretta diagnosi ed elaborare una corretta soluzione di contrasto ai patogeni e ai parassiti, nel rispetto delle norme attuali e nelle diverse tipologie aziendali.


CONTENUTI DELLE DISCIPLINE TRATTATE

Agronomia

  • L’ecosistema; Il clima e le piante; Natura ed evoluzione del suolo; Lavorazioni del terreno; Bonifica ed irrigazione; Nutrizione e concimazione delle piante; Avvicendamento e rotazione; Struttura della pianta; Metodi di propagazione delle piante; Controllo delle infestanti; Le principali colture erbacee ed arboree; Elementi di Selvicoltura;
  • Coltivazioni erbacee
  • Le graminacee: Frumento tenero e Duro; Orzo; Avena e Segale; Mais; Sorgo; Riso;
  • Principali graminacee da foraggio.
  • Le leguminose:
  • da Granella: fagiolo, pisello, fava, ceci, soia.
  • da Foraggio: erba medica, trifogli, sulla, lupinella, favino, veccia, ginestrino;
  • Piante da pieno campo
  • Orticole: patata, pomodoro, melanzana, peperone
  • da industria: barbabietola
  • Aromatiche: varie
  • Oleifere:soia, girasole, colza
  • Erbai, prati e pascoli
  • Erbai: autunno, primaverili, estivi.
  • Prati: consociazioni monofiti e polifite.
  • Pascoli: composizione floristica, produzione, tecnica di pascolamento, tecnica di
  • Miglioramento dei pascoli.
  • Energetiche o non food
  • Coltivazione arboree
  • Vite; Nocciolo; Noce; Olivo; Castagno; Melo; Pero;
  • Delle suddette colture saranno trattate l’origine e la diffusione, morfologia, ciclo vegetativo, esigenze ambientali, tecnica colturale, avvicendamento e scelta varietale, miglioramento genetico e avversità.
  • Entomologia
  • Origine e classificazione degli insetti;
  • Anatomia e fisiologia degli insetti;
  • Accrescimento post-embrionale;
  • Classificazione e caratteristiche generali dei principali ordini
  • Classificazione e caratteristiche degli Acari e Nematodi

 

Patologia

Fitopatologia generale; Ferite, carie e stabilità degli alberi; Fisiopatie; Micopatologia; Gli eumiceti; Batteriologia; Virologia; Fitoiatria; Mezzi e metodologia di controllo: biologici, agronomici, meccanici, fisici, chimici ; Lotta integrata; Cereali vernini ed estivi; Leguminose foraggere, erba medica, trifoglio; Girasole; Patata; Pomodoro e altre solanacee (melanzana e peperone); Vite; Nocciolo e Noce; Olivo; Castagno; Melo e pero.


LE ATTIVITÀ SVILUPPATE DAL LABORATORIO

  • Riconoscimento dei semi
  • Tecniche di germinazione
  • Requisiti per la certificazione dei semi e delle piante
  • Tipi di seme certificato ed etichettatura
  • Miglioramento genetico
  • Elementi di botanica sistematica e riconoscimento delle famiglie, genere, specie e varieta’
  • Conservazione del germoplasma in sito ed extrasito
  • Tecniche di propagazione dei vegetali: innesto, talee e micropropagazione
  • Produzione di materiale/piante di ortaggi, frutto e fiori con diverse tecniche: semina,talee e micropropagazione
  • Tecniche di lavorazione dei terreni e sistemazioni idraulico agrarie
  • Tecniche di coltivazione in pieno campo, coltura protetta e fuori suolo
  • Tecniche di diagnosi e riconoscimento delle principali fitopatie
  • Riconoscimento dei danni provocati dagli insetti fitofagi
  • Riconoscimento degli insetti di maggiore interesse agrario, ricollegandosi alle caratteristiche degli ordini e famiglie.
  • Tecniche di difesa (profilassi e cura) delle piante erbacee e arboree di maggiore interesse nel rispetto delle norme attuali e nelle diverse tipologie aziendali.
  • Tecniche di conservazione dei prodotti
  • Tecniche di trasformazione dei prodotti
  • Individuare tipi di interventi agronomici e fitoiatrici rispettosi dell’ambiente;
  • Analizzare gli effetti degli interventi sulle caratteristiche del suolo, delle acque e dei prodotti, oltre che sulla salute degli operatori e dei consumatori;
  • Ricercare, a parità di efficacia interventi più economici e a basso impatto;

 

RISULTATI ATTESI in termini di Conoscenze, Competenze e Capacità

Essere consapevoli della relazione esistente tra le capacità sviluppate mediante i diversi insegnamenti e le competenze utili nella futura attività lavorativa
Essere consapevoli che i processi produttivi sono caratterizzati da una continua e rapida evoluzione
Essere consapevoli dello stretto rapporto esistente tra lo sviluppo tecnologico e scientifico e la tutela dell’ambiente.
Il laboratorio è localizzato al piano terra della scuola entrando dal lato posteriore, le dotazioni sono costituite da postazioni di microscopia, stufa, frigo, autoclave, deionizzatore e strumenti elettronici per le analisi sull’ambiente e per i rilievi climatici.

FINALITÀ DEL LABORATORIO DI INFORMATICA               clip_image0021       

Il Laboratorio e le tecnologie multimediali per la didattica sono uno strumento di formazione a disposizione dei docenti e degli alunni dell’Istituto.
Il Laboratorio di informatica è finalizzato alla realizzazione di elaborati digitali e alla creazione di oggetti ipermediali/multimediali con gli studenti, all’utilizzo di Internet e della posta elettronica come espressione della diffusione dell’uso delle tecnologie multimediali nella didattica(utilizzo del pacchetto Office, Open Office e applicativi in matematica quali Derive e Geocabri). Le attività collegate alle finalità sopra richiamate possono essere programmate in orario curricolare ed extracurricolare. Gli utilizzatori devono attenersi al regolamento interno che è affisso sulla porta di ingresso della sala computer.
Il Laboratorio di informatica costituisce una fondamentale risorsa didattica e per questa ragione è necessario incentivarne il più possibile l’utilizzo da parte di tutte le classi. Tutti i soggetti che ne usufruiranno devono impegnarsi alla massima cura delle attrezzature in esso custodite.
L’accesso al Laboratorio presuppone il possesso di una competenza di base nell’utilizzo della strumentazione ed è consentito solo in presenza di un preciso progetto didattico o di ricerca collegata alla didattica.
I docenti che progettano attività ipermediali/multimediali da realizzarsi con le classi dovranno preventivamente istruire in modo adeguato gli alunni sull’ uso corretto della strumentazione del Laboratorio.
L’Istituto promuove l’utilizzo della rete quale strumento utile per perseguire le proprie finalità. Gli utenti manifestano liberamente il proprio pensiero nel rispetto dei diritti degli altri utenti e di terzi, nel rispetto dell’integrità dei sistemi e delle relative risorse fisiche, in osservanza delle leggi, norme e obblighi contrattuali.
Consapevoli delle potenzialità offerte dagli strumenti informatici e telematici, gli utenti si impegnano ad agire con responsabilità e a non commettere abusi aderendo a un principio di autodisciplina
E’ necessario prenotare l’accesso al Laboratorio utilizzando l’apposito registro custodito dall’Assistente Tecnico.
Al momento della prenotazione, il docente indicherà l’orario, la classe o il gruppo classe, l’attività da svolgere ed è responsabile del corretto utilizzo di tutte le attrezzature e i materiali in dotazione per tutta la durata dell’attività. Particolare cura sarà tenuta dal docente nell’utilizzo della rete Internet e di accesso ai siti web in consultazione.

DOTAZIONE DEL LABORATORIO Il Laboratorio è dotato di materiale inventariato: hardware, software,manuali, testi, riviste da utilizzare per scopi didattici. I docenti possono richiedere in prestito, per scopi esclusivamente didattici (consultazione, installazioni o reinstallazioni autorizzate presso l’Istituto, ricerche, prove) il materiale in dotazione, previa registrazione su apposito registro, con l’obbligo di rispettare i diritti d’autore e la normativa sulla licenza d’uso dei software.

Il software installato sui personal computer è quello richiesto dalle specifiche attività lavorative dell’operatore. E’, pertanto, proibito installare qualsiasi programma da parte dell’utente o di altri operatori, escluso il Responsabile del laboratorio o l’Assistente tecnico.

 chimica

L’Istituto per meglio adattarsi alle nuove metodologie di analisi chimica, specialmente quelle sui prodotti agro-alimentari, è dotato di un funzionale laboratorio di chimica nel quale gli alunni guidati dai docenti svolgono sia le analisi di chimica qualitativa e quantitativa, sia analisi di tipo professionale, come quelle del terreno, delle acque, dei concimi e dei principali prodotti delle industrie agro-alimentari (vino, olio, latte, formaggi, ecc.). Il Laboratorio di Chimica, è attrezzato con materiali, arredi e strumentazioni (quali distillatori, crogioli, ebulliometri e centrifughe) che consentono di eseguire le esercitazioni della chimica generale nel biennio, della chimica del terreno al 3^ anno e infine quella relativa agli alimenti al 4^ e 5^ anno. In questo laboratorio vengono effettuate analisi del terreno e di alcuni alimenti, quali latte vino e olio mirate a determinare la composizione chimica dei vari campioni analizzati e soprattutto la qualità del prodotto e la sua integrità sotto il profilo chimico-alimentare. In particolare vengono approfondite in maniera più specifica le analisi del vino, visto che questo istituto nasce nel 1879 come Corso ad Alta Specializzazione Viticolo – Enologico.



URP

Istituto Superiore
Istruzione Secondaria
via Tuoro Cappuccini 44
83100 AVELLINO
Tel: 0825 1643323-(24)-(25)-(26)
Fax: 0825 1643322
PEO: avis028006@istruzione.it
PEC: avis028006@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. AVIS028006
Cod. Fisc. 80000030645
Fatt. Elett. UFC8Z8